INDIA: Assistenza nella formazione di 23 seminaristi della diocesi di Bongaigao

La parte nord-orientale dell'India è collegata al resto del Paese solo da uno stretto corridoio. È una delle regioni più povere dell'India, dove i disordini continuano a verificarsi. Qui, la Chiesa cattolica è giovane: si è diffusa solo dalla fine del XIX secolo e anche solo pochi decenni fa, in alcune parti di questa regione. 


Oggi qui vivono circa due milioni di cattolici, la maggior parte dei quali appartenenti a minoranze etniche. Per diversi decenni, la proporzione di musulmani nel nord-est della popolazione è stata più alta qui che in altre parti dell'India, a causa dell'afflusso di migranti dal Bangladesh. Una di queste giovani diocesi dell'India nord-orientale è Bongaigaon, nello stato dell'Assam. Ospita circa 67.000 cattolici su una popolazione totale di 64 milioni di persone. La maggior parte dei cattolici fa parte dell'etnia indigena Bodo. Tuttavia, nella diocesi si parlano una  dozzina di lingue diverse.

Se in passato erano i missionari stranieri a predicare il Vangelo qui, oggi sono sempre più spesso le vocazioni locali che sostengono la Chiesa. Attualmente, 23 giovani della diocesi di Bongaigaon si stanno preparando per essere ordinati sacerdoti. Per lo più provengono da famiglie indigene povere che non possono permettersi di sostenere l'istruzione dei loro figli. Abbiamo quindi promesso un aiuto di 9.200 euro.

 



INDIA: Assistenza nella formazione di 23 seminaristi della diocesi di Bongaigao_7089

Ora puoi donare